Convento do Carmo

Il suggestivo complesso del Convento do Carmo è stato distrutto dal terremoto del 1755 e non è stato ristrutturato per essere memoria di quella tragedia.

Quella che un tempo era la più imponente chiesa gotica di Lisbona oggi è solo uno scheletro di rovine, ma proprio nel suo essere imperfetta sta il fascino del Convento do Carmo.

Le sue slanciate arcate, su cui non poggia alcun soffitto, sembrano quasi sorreggere il cielo, che fa capolino anche dalle finestre e fra le rovine delle navate gotiche.

La mancanza del soffitto non è dovuta a eccentricità dell’architetto che l’ha progettata, ma al devastante terremoto che rase al suolo la città di Lisbona nel 1755.

Il Convento do Carmo subì gravissimi danni: la regina Maria I diede ordine che la chiesa fosse ricostruita ancor più bella dell’originale ma i lavori non furono portati a termine e nell’Ottocento, in pieno clima culturale romantico, si pensò che le rovine fossero di per sé affascinanti con il risultato che ogni progetto di ristrutturazione fu abbandonato.

Sarebbe oltremodo azzardato riprendere oggi quei lavori interrotti, dato che ormai nell’immaginario collettivo il Convento do Carmo è famoso come la chiesa senza soffitto e i turisti vengono qui per ammirare il cielo aperto attraverso gli archi sospesi.

Ingresso con la Lisboa Card

Il Convento do Carmo è una delle attrazioni incluse nella Lisboa Card, la carta turistica di Lisbona dedicata a chi vuole trarre il massimo dalla propria vacanza nella capitale portoghese. La carta consente l’uso illimitato dei trasporti pubblici e l’ingresso gratuito o scontato a tutte le attrazioni ed attività più interessanti.

Visitare il Convento do Carmo

Una visita al Convento do Carmo è un’esperienza particolarmente suggestiva che vi farà sembrare di essere stati catapultati all’interno di un racconto di Edgar Allan Poe o di una poesia romantica.

L’accesso alla chiesa avviene attraverso un portale gotico, situato a pochi passi dall’uscita dell’elevador de Santa Justa, nel quartiere del Chiado. Appena entrati, resterete stupefatti dal contrasto tra le pareti esterne rimaste in piedi e il tetto inesistente, sostituito dal luminoso cielo azzurro di Lisbona.

La chiesa, rimasta a memoriale del terremoto, è a tutti gli effetti un contenitore vuoto: le colonne e le ossature degli archi sono completamente esposti alle intemperie, mentre all’interno non c’è quasi nulla da vedere, ad esclusione di un paio di busti nelle cappelle laterali. Eppure chiunque abbia visitato il Convento do Carmo concorda nel dire che è un’attrazione affascinante.

Un po’ di storia

Il Convento do Carmo fu fondato da Dom Nuno Álvares Pereira, fedele cavaliere del re João I che fece un cambio di vita radicale rinunciando alla sua carriera militare e dedicandosi interamente alla preghiera, assumendo il nuovo nome di Frei Nuno de Santa Maria.

Per costruire il convento Dom Nuno scelse un luogo dall’importante significato simbolico e pratico: la collina scelta si trovava di fronte a quella del Castello, dove si ergevano il Palazzo Reale e la Sé, e ricordava il monte Carmelo in Palestina, che segna l’origine dell’Ordine Mendicante dei Carmelitani.

Dedicato a Nossa Senhora do Vencimento do Monte do Carmo, il convento fu costruito nel 1389.

Museu Arqueológico do Carmo (MAC)

Annesso al convento do Carmo si trova il Museo Archeologico (MAC), fondato dall’Associazione degli Archeologi Portoghesi, che espone un’eclettica collezione di reperti che narrano la storia di Lisbona dalla preistoria al Medioevo e una di sepolcri e araldica medievale provenienti da tutto il mondo.

Sotto lo stesso tetto (in questo caso si può dire!) potrete ammirare reperti diversissimi tra loro come pannelli di azulejos, sarcofagi del IV secolo, frammenti di colonne decorate con grifoni risalenti al X secolo, la fibbia di una cintura d’epoca visigota, mummie peruviane risalenti al Cinquecento e altri bizzarri oggetti.

Come risparmiare sul biglietto d'ingresso

Dedicate a chi intende visitare Lisbona, le carte sconto consentono di risparmiare sugli ingressi alle più importanti attrazioni turistiche, sui mezzi di trasporto e sulle principali attività.
Convento do Carmo è una delle attrazioni incluse nella Lisboa Card.

Mappa

Alloggi Convento do Carmo

Cerchi un alloggio in zona Convento do Carmo?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Convento do Carmo
Mostrami i prezzi