Museo Amália Rodrigues

Il Museo Amália Rodrigues è stato allestito nella casa in cui la cantante ha vissuto per più di quarant'anni e dove si trovano ancora custoditi arredi, oggetti e abiti.
Cerca Hotel, B&B e Appartamenti

Amália Rodrigues è stata una famosa cantante portoghese ed è conosciuta come una delle più grandi esponenti del genere canoro portoghese noto come “fado”. La Rodrigues è celebre soprattutto perché grazie alla sua bravura e al suo animo poetico ha fatto conoscere il fado a livello internazionale. Il Museo Amália Rodrigues è stato realizzato in quella che un tempo era la sua abitazione dato che questa negli anni dopo la sua morte era diventata luogo di pellegrinaggio di molti appassionati di questo genere musicale.

All’interno la casa ha mantenuto inalterato nel tempo gli arredamenti, gli abiti e i gioielli di scena ma anche i premi e riconoscimenti ottenuti dall’artista. La Casa Museo Amália Rodrigues è aperta dal 2001, concretizzando una delle volontà di Amália: condividere con i suoi ascoltatori anche il suo lato più personale e intimo.

Cosa vedere al Museo Amália Rodrigues

Il Museo Amália Rodrigues si trova al numero 193 di Via di São Bento a Lisbona all’interno di quella che per 44 anni è stata la casa della cantante. L’edificio in stile pre-pombalino (tendenza architettonica portoghese del XVII secolo) si estende su circa 415 mq, di cui 200 mq corrispondono all’edificio mentre il resto ad un patio con giardino.

Percorso di visita al Museo Amália Rodrigues

L’immobile risale alla metà del XVIII secolo ed è ricoperto di piastrelle blu del XVII e del XVIII secolo. L’ingresso si trova al piano terra, mentre al primo e al secondo piano si trova il percorso museale. Gli interni della casa sono rimasti esattamente come Amália li ha lasciati con l’arredamento e le decorazioni originali che ci permettono di conoscere meglio il suo gusto personale ed eclettico.

Da non perdere una visita al salone dove Amália negli anni ha invitato poeti, musicisti e attori portoghesi del XX e dove ha inciso nel 1968 un album con Vinicius de Moraes. Numerosi sono anche i dipinti presenti e realizzati da importanti artisti portoghesi come Pinto Coelho, Ribo, Van Boomen, Menez, Cargaleiro, Jacinto Luís e Eduardo Malta. Non potevano mancare gli strumenti musicali: qui sono custoditi una chitarra da fado portoghese, un mandolino del XIX secolo e un pianoforte Petrov a mezza coda.

La Casa-Museo ospita anche una collezione di circa 150 abiti che la cantante ha usato durante le sue performance. Sin dall’inizio della sua carriera Amália ha posto molta attenzione alla sua immagine. La voce portoghese ha collaborato anche con molti stilisti portoghesi come Pinto de Campos, Ana Maravilhas e Teresa Mimoso, che le hanno realizzato alcuni degli abiti qui esposti. Solo dagli anni ’70 Amália ha cominciato ad indossare abiti realizzati dalla sua sarta personale, Ilda Aleixo.

Non solo abiti, la cantautrice amava molto anche le scarpe di cui era una vera collezionista. Al museo se ne trovano conservate 219 paia tra scarpe da palcoscenico e quelle per eventi formali. Le più importanti sono sicuramente quelle che usava durante le esibizioni che avevano sempre un tacco molto importante dato che Amália voleva mascherare il suo 1,58 metri di altezza.

La cura per l’immagini e la passione per la moda ha fatto sì che Amália avesse anche diversi gioielli, realizzati per la maggior parte da artisti portoghesi. Tra i più spettacolari ci sono gli orecchini lunghi con brillanti che per la loro lucentezza erano visibili durante gli spettacoli sin dall’ultima fila. In più sono presenti bracciali, anelli, collane e orecchini realizzati in oro, diamanti e pietre che risalgono ai secoli XVIII, XIX e XX. All’interno della collezione c’è una particolarità: la collana Cartier in oro bianco, diamanti, rubini e smeraldi di origine francese.

Essendosi esibita in diverse zone del mondo, Amália è diventata famosa a livello internazionale e la sua bravura ha fatto sì che ricevesse premi e riconoscimenti di carattere internazionale. Sembra, infatti, che Amália sia ancora oggi la donna portoghese più decorata dato che non ha ricevuto riconoscimenti solo in Europa (Portogallo, Spagna e Francia) ma anche in Israele, Libano, Brasile, Macao, Giappone, Stati Uniti e Canada.

Biglietti e orari di ingresso per il Museo Amália Rodrigues

Il Museo Amália Rodrigues è aperto dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 18:00.

Le visite al museo avvengono tramite visite guidate e i costi dei biglietti sono:

Come raggiungere il Museo Amália Rodrigues

Il Museo Amália Rodrigues si può raggiungere sia a piedi sia tramite i mezzi pubblici. A piedi il Museo si trova a soli 4 minuti dal Parlamento portoghese. Chi viaggia con i mezzi pubblici può servirsi della linea gialla della metropolitana fino alla stazione Rato station oppure si possono prendere gli autobus Carris n.706 o 727 sino allo stop Rua de São Bento.

Informazioni utili

Indirizzo

R. de São Bento 193, 1250-219 Lisboa, Portogallo

Contatti

TEL: +351 21 397 1896
Sito web

Orari

  • Lunedì: Chiuso
  • Martedì: 10:00 - 18:00
  • Mercoledì: 10:00 - 18:00
  • Giovedì: 10:00 - 18:00
  • Venerdì: 10:00 - 18:00
  • Sabato: 10:00 - 18:00
  • Domenica: 10:00 - 18:00

Trasporti

Fermate Bus

  • Palacio De Sao Bento (Jardim) (243 mt)
  • Av. Alvares Cabral (328 mt)

Dove si trova

La Casa-Museo Amália Rodrigues si trova presso Rua de São Bento 193 nel pieno centro della città di Lisbona, a poca distanza dal Parlamento, dal Príncipe Real Garden e dalla Basilica Reale.

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e/o sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Lisbona: Lisboa Card valida 24, 48 o 72 ore
Lisbona: Lisboa Card valida 24, 48 o 72 ore
Risparmia tempo e denaro grazie alla Lisboa Card. Goditi l'ingresso gratuito alle attrazioni e sconti per vari punti di interesse. Disponibile per 24, 48, o 72 ore, la card garantisce l'accesso illimitato e gratuito ai mezzi di trasporto pubblico.
Acquista da 21,00 €

Attrazioni nei dintorni