Sintra

Sintra, facilmente raggiungibile da Lisbona, è una delle perle del Portogallo. Atmosfera da fiaba, palazzi storici e panorami mozzafiato vi incanteranno.

A soli 30 km da Lisbona, Sintra sembra appartenere a un’altra dimensione. Questa piccola cittadina dall’aristocratica bellezza incanta ogni anno migliaia di visitatori che vengono ad ammirarne il ricco patrimonio artistico e culturale. E non solo loro.

Il fascino decadente di Sintra ha ammaliato nei secoli sovrani e letterati. Il poeta romantico Lord Byron l’ha definita Eden glorioso, mentre secondo lo scrittore Hans Christian Andersen, Sintra è il posto più bello del Portogallo. Difficile dargli torto: eleganza e stravaganza, sfarzo e modestia convivono armoniosamente nelle viuzze del centro e nei palazzi, castelli e ville della città.

La più grande opera d’arte di Sintra è però la natura, una cornice dalla straordinaria bellezza che la rende semplicemente unica. Panorami mozzafiato con vista sull’oceano, un cielo di colore rosa, lussureggianti foreste vi attendono in una delle città più romantiche del mondo. Sintra dista solo 18 km da Cabo do Roca, il punto più occidentale dell’Europa continentale: là dove un tempo si pensava finisse il mondo. Forse non è finito il mondo, ma certamente qui si è fermato il tempo.

Cosa vedere a Sintra

È incredibile come una cittadina così piccola raduni una tale quantità di palazzi di interesse storico e culturale. In realtà non dovrebbe stupire se si pensa che Sintra è stata in passato una meta molto amata da re, nobili e ricchi borghesi che proprio qui hanno voluto costruire la propria casa di villeggiatura. Per il suo ricchissimo patrimonio architettonico, perfettamente armonizzato con il contesto naturale della zona, Sintra è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità.

Visitate le affascinanti attrazioni che vi elenchiamo qui sotto, le più famose di Sintra, ma ricordatevi di prendervi un po’ di tempo per gironzolare tra i vicoli e le stradine del centro.

Palácio Nacional de Sintra

Largo Rainha Dona Amélia, 2710-616 Sintra, Portogallo (Sito Web)

Il Palazzo Nazionale di Sintra, nel centro della cittadina

Il primo edificio storico che si nota arrivando a Sintra-Vila, la zona centrale di Sintra, è il Palacio Nacional de Sintra, un palazzo reale medievale che è stato nel tempo ampliato e modificato. Questo edificio meraviglioso era residenza estiva del re Manuel I ed è stato progettato per diventare il corrispettivo portoghese dell’Alhambra di Granada.

Noto anche come Palácio da Vila, domina sulla città con i curiosi comignoli della cucina, alti 33 metri, e l’ampia piazza. Merita una visita per le deliziose sale interne e per l’impressionante collezione di azulejos, le coloratissime piastrelle tipiche del Portogallo.

Rimarrete senza parola ad ammirare ambienti orientaleggianti, sale e cortili arabi con fontane gorgoglianti, pagode cinesi e cucine dai camini immensi. Non perdete:

Palácio Nacional da Pena

Estrada da Pena, 2710-609 Sintra, Portogallo (Sito Web)

Vista dal Palacio da Pena
Vista dal Palacio da Pena

L’immagine più famosa di Sintra è il Palácio da Pena, un castello fiabesco dalle pareti color pastello giallo, rosa e violetto, arroccato in cima a una vertiginosa collina da cui si gode una vista mozzafiato sull’oceano. Accade di rado che un’immagine da cartolina ormai abusata riesca ancora ad emozionare, ma per quante cartoline, poster o video abbiate visto prima della partenza niente vi può preparare alla bellezza di questo palazzo ottocentesco.

Fu Ferdinando di Sassonia Coburgo-Gotha, marito della regina Maria II, a desiderarlo: innamoratosi del luogo, acquistò un antico monastero che all’epoca sorgeva su quelle terre e affidò all’architetto Ludwig von Eschwege il restauro del convento.

L’eccentrico palazzo che oggi possiamo visitare, in cui convivono in singolare armonia stili diversi come il gotico, il barocco, il rinascimentale e l’arabo, è il risultato dei molteplici gusti dei sovrani che qui si sono succeduti. Bizzarri accostamenti di eleganza e kitsch caratterizzano le sale interiori, dove sono custoditi non pochi oggetti curiosi.

Fra guglie smaltate, ponte levatoio alla Walt Disney, minareti, cupole moreschi, colori pastello, c’è perfino un mostro marino a guardia del portone d’entrata: sembra di essere in un parco divertimenti. Gli interni invece sono un assembramento di oggetti di uso quotidiano dei molti proprietari del castello.

Dalle terrazze e dalle guglie del castello si godono panorami meravigliosi sulle montagne della sierra e sull’oceano!

Parque da Pena

Estrada da Pena 9, 2710-609 Sintra, Portogallo (Sito Web)

Uno scorcio nel suggestivo Parque da Pena

Non perdetevi una passeggiata rilassante nel Parque da Pena: 220 ettari di meravigliosi giardini con piante esotiche, sequoie giganti, fontane, belvederi, specchi d’acqua, un giardino delle camelie e perfino un romantico chalet fatto costruire da Ferdinando per amare segretamente la contessa Edla che sposò poi in seconde nozze.

L’ampio parco che circonda il Palacio da Pena merita una visita tanto quanto le sontuose, decadenti e affascinanti sale interne: calcolate sufficiente tempo per visitare entrambi con calma.

Castelo dos Mouros

2710-405 Sintra, Portogallo (Sito Web)

I resti del Castello dei Mori

Un altro castello arroccato sulle colline circostanti Sintra è il Castelo dos Mouros, ben più antico rispetto al Palácio da Pena. Costruito dagli arabi nel VIII secolo, venne raso al suolo dall’esercito di Afonso Henriques dopo la liberazione di Lisbona nel 1147.

Oggi restano poche rovine abbarbicate su uno sperone di roccia che domina Sintra e la sua valle. Non perdetevi la visita anche solo per la vista spettacolare che regalano: nei giorni tersi si vede anche l’Oceano!

Per raggiungere il castello occorre intraprendere un meraviglioso sentiero in mezzo ai boschi: non perdetevi la possibilità di fare una splendida passeggiata; lungo il sentiero potrete ammirare anche una cisterna araba e le vestigia di una chiesa, entrambe ricoperte di vegetazione.

Quinta da Regaleira

Av. Almeida Garrett 5, 2710-567 Sintra, Portogallo (Sito Web)

Preparatevi all’inaspettato. La Quinta do Regaleira è una villa ottocentesca in stile manuelino circondata da stravaganti giardini con elementi che si rifanno alla mitologia, alchimia, massoneria, e mescola insieme gli stili più bizzarri: mistico, romantico, gotico, medievale e rinascimentale.

Nacque dalla fantasia visionaria di un ricco collezionista di libri e farfalle grazie ai proventi dei suoi commerci di caffè e pietre preziose con il Brasile.

La facciata è interamente ricoperta da sculture simboliche e sembra uscita da un nero romanzo gotico mentre il giardino spirituale e romantico è un invito a perdersi alla scoperta di tutti i richiami filosofici e massonici.

Rappresenta infatti il percorso spirituale dell’uomo, chiamato anche “percorso degli iniziati”, che vi porterà fino alla Discesa agli Inferi, un pozzo a forma di torre capovolta profonda 27 metri con 9 piani come i nove gironi dell’inferno che si percorre con una scala a chiocciola.

Al fondo oltrepassati i gironi del Purgatorio si risale dalla Strada del Paradiso per arrivare al laghetto paradisiaco che sarà la vostra ricompensa.

Da non perdere per la sua visionaria originalità: rilassatevi fotografando le graziose fontane o passeggiando oziosamente tra i vialetti.

Convento dos Capuchos

2705 Colares, Portogallo (Sito Web)

Costruito su un ripido costone di roccia, il Convento dos Capuchos (o Convento del Sughero) è stato abbandonato dagli ultimi 6 monaci nel 1834. La sua particolarità è di essere ricoperto internamente da sughero per riparare i monaci dalla perenne umidità.

In totale antitesi con lo sfarzo delirante degli altri palazzi della valle e con il lusso della chiesa, questo convento è un mondo in miniatura, dove tutto ha dimensioni minuscole per ricordare l’infinita piccolezza dell’uomo e per invogliare alla povertà, all’ascetismo e alla meditazione. E’ un luogo pieno di fascino e di raccoglimento.

Parque de Monserrate

2710-405 Sintra, Portogallo (Sito Web)

Il Palazzo de Monserrate

Un’altra passeggiata romantica che vi consigliamo di intraprendere, se avete più di un giorno a disposizione per visitare Sintra e i suoi dintorni, è il Parque de Monserrate.

Adagiato sul fianco di una collina il parco è stato modellato dalla fantasia stravagante dei suoi proprietari che fecero costruire al suo interno un palazzo in stile moghul.

Il parco racchiude un museo botanico, giardini esotici con specchi d’acqua, stagni, cascate, cappelle e sentieri pittoreschi. E’ un vero paradiso per gli amanti della natura ma portatevi scarpe adatte per camminare!

Mappa

Cosa fare a Sintra

Non fatevi ingannare dall’atmosfera da sogno di Sintra: non si viene qui per dormire, c’è così tanto da fare da riempire intere giornate! Questa piccola cittadina è situata all’interno del parco di Sintra-Cascais ed è quindi inserita in un contesto naturale di straordinaria bellezza. Non stupisce quindi che molte persone appassionate di trekking scelgano Sintra come località di partenza per una lunga passeggiata: da qui infatti si snodano verso la campagna numerosi percorsi, di diversa lunghezza e difficoltà.

Un facile itinerario ad anello da cui si può godere di bellissimi panorami è quello che collega alcuni dei principali monumenti storici: dal centro dirigetevi verso il Castelo dos Mouros, proseguite per il Palácio da Pena, salite alla Cruz Alta (529m) e tornate in centro.

Chi vuole camminare più a lungo ma non se la sente di intraprendere un percorso escursionistico da solo può prenotare una gita con una guida ambientale: esistono infatti operatori turistici che offrono escursioni a piedi, ma anche in mountain bike e a cavallo. Per i più pigri c’è il fuoristrada.

Un’altra attività molto praticata a Sintra è la fotografia. Con il suo ricco patrimonio architettonico sullo sfondo di scorci naturalistici mozzafiato Sintra è un vero parco di divertimenti per fotografi.

Dove mangiare a Sintra

Non avrete problemi a fare una sosta pranzo a Sintra perchè c’è una buona scelta di locali dove mangiare, dalle trattorie a conduzione familiare ai ristoranti di lusso, ma anche semplici caffetterie e bar se preferite uno spuntino veloce.

Approfittate di una bella giornata di sole per mangiare all’aperto: potete fermarvi per un pic-nic al Parque dos Castanheiros, frequentatissimo dalle famiglie. Per un dolce intermezzo assaggiate i dolci tipici della zona, travesseiros e queijadas. La sera gustate un buon bicchiere di vino in una tradizionale taverna.

Dove dormire a Sintra

In effetti perché dovreste andar già via? Anziché fare una gita in giornata come la maggioranza dei turisti regalatevi una notte da sogno a Sintra. Prolungate l’incanto del tramonto con una cena sotto le stelle o una passeggiata romantica mentre la cittadina lentamente si addormenta.

C’è una buona scelta di strutture alberghiere a Sintra, di varie categorie, per cui non avrete problemi a trovare quella più adatta a voi. Consigliamo però di prenotare in anticipo, meglio prima di partire dall’Italia, essendo Sintra una località molto nota e molto visitata. Prenotare in anticipo vi permetterà inoltre di usufruire di tariffe più vantaggiose.

Tra i tanti hotel a Sintra, ve ne consigliamo tre, scelti per prezzo, posizione e atmosfera:

hotelTutti gli alloggi a Sintra

Consigli per una visita a Sintra

Per la sua bellezza, nonché la sua vicinanza con Lisbona che la rende facilmente accessibile, Sintra attira un altissimo numero di visitatori in tutte le stagioni. Per godere al massimo della magica atmosfera di questa cittadina  è consigliabile evitare i giorni e le ore più affollate: quindi se possibile preferite i giorni infrasettimanali, oppure arrivate la mattina presto prima della maggioranza dei turisti o fermatevi fino a tardi, quando gli altri sono già ripartiti.

Quest’ultima soluzione è fortemente consigliata perché vi permette di godere di una delle meraviglie di Sintra: il tramonto, uno dei più romantici al mondo. Guardare il cielo colorarsi lentamente di rosa da uno dei numerosi punti panoramici che troverete tra le viuzze, nei giardini o palazzi vi farà emozionare al punto da sentirvi trasportati all’interno di una fiaba, dimenticare ogni problema o paura e sognare di non andarvene più.

A chi ha un solo giorno a disposizione e vuole visitare tutti i monumenti principali, magari abbinando una visita a Cabo do Roca, Cascais ed Estoril, consigliamo di prenotare un tour con una guida qualificata: un programma già definito vi permetterà di condensare in poco tempo le tanti, interessanti attrazioni di Sintra.

Tour guidati a Sintra

Dove dormire a Sintra

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Sintra utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Dove si trova Sintra

Vedi gli Hotel in questa zona

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Pensate appositamente per chi vuole visitare Lisbona, le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.7 su 52 voti

Località nei dintorni

Condividi