Parco delle Nazioni

Il Parco delle Nazioni è il cuore pulsante della Lisbona moderna: vi attendono avveniristiche costruzioni e l'acquario più ammirato d'Europa.

Se l’Alfama è il quartiere storico di Lisbona che ne custodisce l’anima tradizionale, il Parco delle Nazioni è Lisbona proiettata nel futuro.

Questa enorme zona adagiata lungo la riva est del fiume Tago è il risultato di uno dei più riusciti progetti di riqualificazione urbana, in grado di trasformare un’ex area portuale nella periferia della città in grave stato di degrado e abbandono in una delle zone più moderne e trendy.

L’occasione fu l‘Esposizione Universale Permanente del 1998 (EXPO): per l’ultima edizione del millennio, avente per tema conduttore “Oceani: un’eredità per il futuro”, venne scelta come sede Lisbona: al posto di magazzini dismessi e complessi industriali in rovina sorsero palazzi avveniristici e padiglioni in grado di ospitare migliaia di visitatori, con un corollario di servizi e infrastrutture efficientissimi.

Finita l’Expo, i padiglioni sono stati convertiti in musei, auditorium o altre attrazioni: uno di quei padiglioni è diventato la sede del celebre Oceanário. Oggi il Parco delle Nazioni non è solo una delle attrazioni turistiche più famose di Lisbona, ma anche la zona residenziale più cara della città, un centro finanziario, la sede della fiera internazionale e un polo commerciale.

Dopo aver visitato l’affascinante Lisbona storica, venite a fare una passeggiata nell’entusiasmante Lisbona moderna, tra grattacieli, musei della scienza, arene concerti, giochi d’acqua, centri commerciali, un’avveniristica stazione, il ponte più lungo d’Europa e ampi spazi pedonali dove camminare: ce n’è abbastanza per trascorrere qui un’intera giornata.

Cosa vedere nel quartiere

Oceanarium

L’Oceanário di Lisbona è uno dei più grandi acquari al mondo e una delle attrazioni turistiche più importanti del Portogallo, visitato ogni anno da più di un milione di turisti e amatissimo sia dai bambini sia dagli adulti.

I numeri dell’Oceanário sono impressionanti: 15.000 animali e più di 400 specie di piante marine divise tra una vasca principale e quattro più piccole che riproducono gli habitat dell’oceano Atlantico, del Pacifico, dell’Indiano e delle regioni antartiche; 7 milioni di litri di acqua necessari per riempire le vasche; un piazzale antistante decorato con oltre 55.000 piastrelle.

Venite a provare l’emozione unica di vedere dal vivo (e senza bagnarvi!) animali straordinari come squali, razze, pesci pagliaccio, lontre, razze, pinguini, draghi marini…

Ponte Vasco de Gama

Il ponte Vasco de Gama, dedicato al celebre esploratore portoghese, è uno dei ponti simbolo di Lisbona e collega la zona di Parco delle Nazioni a quella di Montigo.

Anch’esso realizzato in occasione dell’Expo 98, condivide la grandiosità e la modernità delle altre opere costruite per l’occasione: con i suoi 17 km di lunghezza è infatti il ponte più lungo d’Europa e uno dei più lunghi al mondo.

Scordatevi di poterlo attraversare a piedi perché il ponte è di fatto un tratto autostradale con tre corsie per senso di marcia, sarebbe oltremodo rischioso per un pedone!

Gare do Oriente

La stazione di Oriente (gare do oriente in portoghese) è il principale punto di accesso al Parco delle Nazioni: da qui passano pressoché tutti i turisti in rotta verso l’Oceanário o le altre attrazioni famose della zona. Quasi tutti attraversano la stazione senza degnarla di uno sguardo che non sia una ricognizione utile a trovare l’uscita il più in fretta possibile.

Osservatela con un po’ più di attenzione e concorderete anche voi nel dire che la moderna stazione di Oriente è di per sé un’attrazione interessante.

Non è certo un caso: questo gioiello di architettura contemporanea è stato progettato da uno dei più famosi architetti contemporanei, lo spagnolo Santiago Calatrava, noto per il suo design organico, con forme e strutture che riprendono quelle presenti in natura.

Costruita appositamente per l’Expo e puntualmente inaugurata nel 1998, la stazione sorge su tre livelli di cui uno dedicato alla metropolitana, uno ai treni (urbani e interurbani, anche a lunga percorrenza) e uno agli autobus.

Funivia

Per vedere la zona più moderna di Lisbona da una prospettiva originale salite a bordo della funivia turistica che attraversa il Parco delle Nazioni costeggiando il fiume: da una comoda cabina teleferica potrete rendervi conto dell’ambiziosità del progetto di riqualificazione di quest’area e il suo successo.

La stazione nord della funivia si trova a Passeio das Tagides (accanto alla torre Vasco de Gama) mentre la stazione sud è a Passeio de Neptuno (vicino all’acquario); il viaggio in funivia dura circa dieci minuti.

Padiglione della Conoscenza-Scienza Viva

Il padiglione più visitato dell’Expo 98 fu il Padiglione della Conoscenza, i cui visitatori ebbero l’opportunità unica di ammirare una barca dei cantieri navali di San Jacinto.

Oggi l’edificio ospita un museo interattivo dedicato ai bambini, con lo scopo di divulgare la conoscenza scientifica in modo divertente: mostre permanenti e temporanee, attività e giochi, programmi didattici e molto altro.

MEO Arena

La MEO Arena è un’avveniristico tempio del divertimento dalla curiosa forma a ufo; viene usata per grandi eventi come concerti di star internazionali, manifestazioni culturali e sportive. È una tra le più grandi arene coperte d’Europa.

Casinò

Inaugurato nel 2006, il Casinò di Lisbona è la ciliegina sulla torta di un nuovo polo turistico in espansione che comprende già un paio di mega alberghi e altri locali di intrattenimento.

Se non amate il gioco d’azzardo, limitatevi a dare un’occhiata alla parete esterna del casinò, caratterizzata da un’originale struttura in acciaio e vetro su cui vengono proiettati giochi di luce.

Come raggiungere il Parco delle Nazioni

Parco delle Nazioni è una zona facilmente raggiungibile dal centro storico di Lisbona perché è servita da moltissimi mezzi pubblici: il modo più veloce per arrivare è prendere la metropolitana; la stazione consigliata è Oriente.